Perché la testa gira e fa male la parte posteriore della testa?

Domanda:

Ciao! Per favore dimmi cosa fare nella mia situazione. Già da 3-4 settimane vertigini (periodicamente) e mal di testa nella parte posteriore della testa. Circa 1,5 settimane fa, compaiono periodicamente dolori nella zona del collo. C'era una certa distrazione. Non riesco a concentrare la mia attenzione, per esempio, se leggo qualcosa. Tutto è iniziato la sera del 17. Quel giorno ero al lavoro e ho sentito dolore alla nuca e vertigini. Non ho preso un raffreddore, nessuna temperatura. Cosa è successo con me?

Risposta:

Buon pomeriggio. Il dolore nella regione occipitale in combinazione con vertigini può verificarsi con patologie del rachide cervicale, per esempio, ernia del disco, spondiloartrosi, spondilolistesi, dopo lesioni traumatiche della testa e del collo, anemia, malattia Meniere. Il livello della pressione sanguigna è di grande importanza. Con l'ipertensione o, al contrario, l'ipotensione, possono verificarsi anche sintomi simili.

Per chiarire il motivo, è necessario richiedere una consulenza di persona con un medico di base. Dopo aver interrogato, esaminato e misurato il livello della pressione sanguigna, molto probabilmente ti saranno consigliati i seguenti studi:

instagram story viewer

  1. Radiografia del rachide cervicale con test funzionali;
  2. UAC, OAM e analisi del sangue biochimiche;
  3. Ecografia Doppler dei vasi del collo e del cervello;
  4. Se indicata, la risonanza magnetica è normale o con contrasto;
  5. Consultazione con un otorinolaringoiatra per escludere la patologia dell'orecchio interno.

I trattamenti per queste condizioni di solito includono:

  1. Correzione della pressione sanguigna con farmaci, massaggio della zona del colletto;
  2. Applicazione di tecniche manuali e agopuntura;
  3. Cambiamento nello stile di vita e nell'alimentazione: non sedersi a lungo al computer e in ufficio nella stessa posizione, esercitarsi regolarmente e fare fitness, sport. Pilates, yoga, arti marziali, nuoto sono adatti come carichi. Rifiuto di cibi grassi, fritti con restrizione di grassi animali e carni rosse, carni affumicate, sottaceti, fast food.
  4. Medicinali che verranno selezionati dal medico curante dopo aver ricevuto i risultati dell'esame.

Contenuto

Domanda:

Ciao! Per favore dimmi cosa fare nella mia situazione. Già da 3-4 settimane vertigini (periodicamente) e mal di testa nella parte posteriore della testa. Circa 1,5 settimane fa, compaiono periodicamente dolori nella zona del collo. C'era una certa distrazione. Non riesco a concentrare la mia attenzione, per esempio, se leggo qualcosa. Tutto è iniziato la sera del 17. Quel giorno ero al lavoro e ho sentito dolore alla nuca e vertigini. Non ho preso un raffreddore, nessuna temperatura. Cosa è successo con me?

Risposta:

Buon pomeriggio. Il dolore nella regione occipitale in combinazione con vertigini può verificarsi con patologie del rachide cervicale, per esempio, ernia del disco, spondiloartrosi, spondilolistesi, dopo lesioni traumatiche della testa e del collo, anemia, malattia Meniere. Il livello della pressione sanguigna è di grande importanza. Con l'ipertensione o, al contrario, l'ipotensione, possono verificarsi anche sintomi simili.

Per chiarire il motivo, è necessario richiedere una consulenza di persona con un medico di base. Dopo aver interrogato, esaminato e misurato il livello della pressione sanguigna, molto probabilmente ti saranno consigliati i seguenti studi:

  1. Radiografia del rachide cervicale con test funzionali;
  2. UAC, OAM e analisi del sangue biochimiche;
  3. Ecografia Doppler dei vasi del collo e del cervello;
  4. Se indicata, la risonanza magnetica è normale o con contrasto;
  5. Consultazione con un otorinolaringoiatra per escludere la patologia dell'orecchio interno.

I trattamenti per queste condizioni di solito includono:

  1. Correzione della pressione sanguigna con farmaci, massaggio della zona del colletto;
  2. Applicazione di tecniche manuali e agopuntura;
  3. Cambiamento nello stile di vita e nell'alimentazione: non sedersi a lungo al computer e in ufficio nella stessa posizione, esercitarsi regolarmente e fare fitness, sport. Pilates, yoga, arti marziali, nuoto sono adatti come carichi. Rifiuto di cibi grassi, fritti con restrizione di grassi animali e carni rosse, carni affumicate, sottaceti, fast food.
  4. Medicinali che verranno selezionati dal medico curante dopo aver ricevuto i risultati dell'esame.
  • Condividere